Ultima modifica: 2 dicembre 2018

Duemila18 passi

…SEMPRE IN MOVIMENTO…

“I cieli stessi girano attorno di continuo, il sole sorge e tramonta, stelle e pianeti mantengono costanti i loro moti, l’aria è in perpetuo agitata dai venti, le acque crescono e calano…per insegnarci che dovremmo essere sempre in movimento”

Robert Burton

COSA DICE L’OMS

“L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha recentemente presentato le sue linee guida per godere di una buona salute (Strategia per l’attività fisica OMS 2016-2020). Gli esperti dell’OMS raccomandano 150 minuti alla settimana di attività aerobica per gli adulti e almeno 60 minuti al giorno per giovani e bambini, sottolineando la pericolosità della mancanza di movimento, indicata come il principale fattore di rischio per la salute.

CHE COS’È 2018 PASSI

Una passeggiata a ritmo sostenuto che alunni e insegnanti fanno insieme, a giorni alterni, in orari stabiliti per ciascun ordine di scuola, seguendo un percorso di un chilometro circa

Come si articola

Nei giorni e negli orari stabiliti, semplicemente si esce da scuola e…si cammina!

Perchè farlo

Ecco un breve elenco dei molteplici vantaggi di una camminata quotidiana:

  • migliora la circolazione e la funzionalità cardiaca, favorendo la salute dell’apparato cardiovascolare
  • migliora la funzionalità dell’apparato respiratorio
  • rinforza le ossa e i muscoli, migliorando la salute dell’apparato muscolo-scheletrico
  • apporta benefici al sistema nervoso perché aiuta a combattere lo stress, la tristezza e i pensieri negativi
  • migliora le attività cognitive e la capacità di concentrazione, perché stimolando le funzioni cardiorespiratorie aumenta l’irrorazione di sangue al cervello
  • migliora la consapevolezza di sé e l’autostima

e in ultimo…è GRATIS!!!!!

Obiettivi: promuovere la buona salute psicofisica per tutti e per tutte le fasce d’età, attraverso la cultura del movimento, favorendo l’adozione di corretti stili di vita

Equipaggiamento necessario: la camminata a passo veloce non ha controindicazioni, può essere praticata ovunque, a tutte le età, non occorre una particolare preparazione e neppure un abbigliamento tecnico, solo scarpe adeguate

COME NASCE L’IDEA

Il progetto è nato nel settembre 2017 e si ispira ad una iniziativa, chiamata The daily mile, nata in Scozia nel 2012. Un’insegnante della città di Stirling, Elaine Wyllie, decide di fare qualcosa per aiutare i suoi alunni che a undici anni non sono in grado di correre attorno alla scuola e devono fermarsi a metà percorso, riconoscendo loro stessi di essere assolutamente fuori allenamento! Decide quindi di proporre alla classe di correre 15 minuti al giorno per un mese, monitorandone i progressi. Trascorso questo tempo, i ragazzi si sentono meglio, la loro resistenza aumenta e così pure la loro forma fisica. Visti i risultati positivi, l’attività viene proposta ad altre classi e poi ad altre scuole, fino a diffondersi in tutto il Regno Unito e ad incontrare il favore delle organizzazioni mediche e delle istituzioni (il Governo del Regno Unito ha recentemente raccomandato il progetto the daily mile a tutte le scuole primarie nell’ambito della strategia contro l’obesità infantile). Il progresso nelle condizioni fisiche degli allievi era qualcosa di ovvio” – dice Elaine – “ e si poteva facilmente prevedere che correndo quotidianamente la loro salute sarebbe migliorata. Ciò che non ci aspettavamo, invece, erano gli enormi benefici che sarebbero emersi col tempo per la loro salute mentale e per il loro benessere emotivo e sociale”. Il progetto the daily mile ha fatto parecchia strada dal 2012, oggi infatti è conosciuto e praticato ben oltre i confini del Regno Unito, in vari paesi europei (Germania, Spagna, Svizzera, Austria, Grecia…) ed extraeuropei (Usa, Argentina, Sudafrica, Australia, Egitto, Kuwait…).

In Italia, e in particolar modo sul nostro territorio, in provincia di Torino, l’Istituto Comprensivo di Buttigliera Alta ha già cominciato a includere la passeggiata nella routine scolastica giornaliera degli allievi e ad apprezzarne i benefici (come illustrato sul sito della scuola e nell’ articolo La Stampa)

  1. Sez azzurri
    Sez azzurri
  2. Sez arancioni
    Sez arancioni
  3. incrocio sez arancioni-azzurri
    incrocio sez arancioni-azzurri
  4. Sez gialli
    Sez gialli
  5. Sez verdi
    Sez verdi
  6. 1^B
    1^B
  7. 2^A
    2^A
  8. 2^D
    2^D
  9. 2^B
    2^B
  10. 3^C
    3^C
  11. 4^D
    4^D
  12. 4^C
    4^C
  13. 1^ B sotto la neve
    1^ B sotto la neve
  14. Azzurri sotto la neve
    Azzurri sotto la neve
  15. 2^D
    2^D